Guida di DuPont in 9 passaggi per la valutazione dei rischi chimici | DuPont Italia

Il nostro sito Web utilizza i cookie per offrirti una navigazione e servizi migliori; continuando, fornisci il tuo consenso all'utilizzo dei cookie secondo quanto riportato nella nostra Normativa sulla privacy.

Guida di DuPont in 9 passaggi per la valutazione dei rischi chimici

  Di fronte a una sconcertante possibilità di scelta e alla complessità delle informazioni di certificazione, quali criteri è possibile utilizzare per scegliere l'abbigliamento protettivo appropriato?

Semplici passaggi per scegliere i corretti indumenti di protezione dagli agenti chimici

L'esecuzione di una valutazione completa dei rischi sul posto di lavoro è fondamentale per scegliere indumenti di protezione dagli agenti chimici sicuri, confortevoli e conformi alle norme per i lavoratori industriali. Per facilitare la scelta degli indumenti, DuPont propone di utilizzare una guida dettagliata ai fattori di rischio, come parte del processo di valutazione dei rischi.

Passaggio 1: identificazione del pericolo

Qual è il pericolo chimico? Si presenta sotto forma di gas, liquido, vapore o particella? Il pericolo può cambiare stato (ad esempio, da liquido a vapore)? Quali sono i livelli di concentrazione, umidità e temperatura? Sono presenti ulteriori pericoli, come calore, fuoco, esplosione, radiazione, elettrostatica, sostanze biologiche o superfici taglienti o abrasive? Esistono requisiti speciali per la visibilità o la mobilità?

Passaggio 2: determinazione dei livelli di protezione minimi necessari

La certificazione in un tipo di indumento di protezione dagli agenti chimici di Categoria III descrive la tenuta dell'intero indumento riguardo una determinata forma di esposizione (gas, liquido o polvere). Tuttavia, non implica assolutamente una totale impenetrabilità dell'indumento rispetto a questo tipo di esposizione. Un'analisi dei risultati dettagliati consente all'utente di trarre conclusioni sulla barriera e sull'impermeabilità effettive dell'indumento.

Passaggio 3: valutazione della tossicità del pericolo

È fondamentale conoscere la tossicità o le conseguenze dell'esposizione a lungo o breve termine al pericolo. Valutare se un indumento che ha appena superato un determinato tipo rappresenta una protezione sufficiente. Ad esempio, un indumento progettato per prestazioni con tipo di esposizione superiore, ad esempio tipo 3 o 4, offre una quantità notevolmente inferiore di particelle infiltrate nel tessuto, in particolare se si utilizza il nastro aggiuntivo e costituisce una barriera decisamente migliore rispetto a determinati indumenti di tipo 5 che in alcuni casi potrebbero semplicemente soddisfare lo standard.

Passaggio 4: determinazione dei requisiti del tessuto e delle giunture in termini di prestazioni di protezione

Tenere presente che i test di penetrazione chimica dei liquidi vengono eseguiti per soli 60 secondi. Per valutare se un tessuto protegge chi lo indossa in caso di esposizione per più di 60 secondi, è necessario consultare i dati di permeazione. La permeazione è, il processo secondo il quale una sostanza chimica, in forma di liquido, vapore o gas, passa attraverso il materiale degli indumenti protettivi a livello molecolare (tramite i pori). La permeazione può verificarsi senza tracce visibili. La durata del test è di 8 ore. Suggerimento: consultare la guida alla permeazione di DuPont per una spiegazione dettagliata, esempi e dati di permeazione.

Dopo avere determinato il livello delle prestazioni del tessuto, effettuare un nuovo controllo e accertarsi che le giunture siano state testate e che abbiano dimostrato di offrire lo stesso livello di barriera.

Passaggio 5: determinazione dei requisiti in termini di prestazioni meccaniche

Le classi di prestazioni meccaniche del tessuto e delle giunture sono indicative e, in base alla natura del lavoro, alcune proprietà potrebbero essere più rilevanti di altre. Un'eccellente barriera è valida solo se resiste alle condizioni di lavoro e rimane intatta per tutta la durata dell'attività. Inoltre, la scelta della taglia corretta (ad esempio, mettendo a disposizione di chi indossa l'indumento una selezione di taglie) è fondamentale per garantire una protezione appropriata. Evitare di utilizzare indumenti troppo grandi o troppo piccoli e accertarsi di avere a disposizione le taglie corrette.

Passaggio 6: considerazioni sul comfort

La protezione è importante, ma lo è anche il comfort. Identificare le prestazioni appropriate per la protezione e la meccanica, aumentando al contempo il comfort di chi indossa l'indumento può contribuire a un uso corretto della tuta da lavoro, ottimizzando in tal modo la soddisfazione e la produttività di chi la indossa. I principali fattori di comfort spesso citati nelle prove di chi indossa gli indumenti includono un'ampia libertà di movimento nei piegamenti/allungamenti, il peso, la sensazione sulla pelle e la traspirabilità dell'indumento. Gli indumenti caratterizzati da permeabilità ad aria e vapore risulteranno più confortevoli, ma offriranno anche una scarsa barriera ad agenti chimici o particelle rispetto ai materiali non traspiranti e completamente impermeabili.

Passaggio 7: selezione del fornitore

La protezione, le prestazioni in fase di utilizzo e il comfort sono criteri fondamentali, così come la reputazione del marchio di un produttore riguardo la garanzia di qualità costante. DuPont è certificata in base agli standard ISO 9001 e ISO 14001 e offre tute da lavoro e tessuti protettivi prodotti con rigorosi controlli di qualità statistici che vanno ben oltre i requisiti minimi.

Passaggio 8: identificazione dell'uso corretto del prodotto

È opportuno conoscere le limitazioni dei prodotti in quanto possono essere una fonte di informazioni utile sull'uso corretto del prodotto. Inoltre, possono sollevare importanti quesiti, ad esempio se è necessario ulteriore nastro, se è opportuno considerare i requisiti di messa a terra, le prestazioni in caso di esposizioni alle temperature e se per togliere l'indumento è necessaria una procedura che richiede formazione per evitare la contaminazione.

Passaggio 9: test di resistenza

Una volta effettuata la scelta, perché non mettere alla prova la tuta da lavoro e valutarne le prestazioni in fase di utilizzo? Mettere un prodotto alla prova tramite prove di resistenza è un passaggio prudente nel processo di selezione. DuPont offre un programma di prova di resistenza per l'utente; provalo!

Passaggi aggiuntivi: valutazione personalizzata e servizi di test

DuPont offre una vasta gamma di strumenti di supporto da utilizzare per la valutazione dei rischi e la selezione degli indumenti a partire dagli strumenti basati sul Web e al supporto per la valutazione dei rischi in loco con specialisti e chimici DuPont per la protezione individuale, fino al test della barriera di permeazione chimica per gli agenti chimici specifici in uso. Gli specialisti DuPont sono inoltre disponibili a offrire formazione sull'uso corretto e spiegazioni sulle prestazioni dei prodotti per promuoverne l'accettazione da parte di chi dovrà indossarli. Il servizio Techline è disponibile per rispondere alle domande tecniche. I nostri tecnici gestiscono un database completo di dati sulle proprietà fisiche degli agenti chimici, la loro permeazione e penetrazione nelle tute da lavoro Tyvek® e Tychem®.