Test recenti eseguiti da un laboratorio indipendente accreditato mostrano che il tessuto Tyvek® L1431N bianco è caratterizzato da buone prestazioni in termini di barriera agli agenti chimici che offrono una protezione eccellente dalla permeazione dei liquidi.

Per la maggior parte delle persone, tutte le tute da lavoro protettive sembrano uguali e la scelta di quella corretta per offrire la migliore protezione dalla penetrazione e dalla permeazione dei liquidi può essere una vera impresa. Per valutare in modo efficace le prestazioni della barriera, sono stati eseguiti test di permeazione (in conformità allo standard EN ISO 6529 - Metodo A) per determinare i tempi di permeazione delle sostanze chimiche utilizzate comunemente con i tessuti Tyvek® bianco, MPF (MicroPorous Film) e SMS (Spunbond-Meltblown-Spunbond), materiali utilizzati di frequente per gli indumenti monouso di protezione dagli agenti chimici di tipo 4, 5 e 6.

La penetrazione del liquido è un processo fisico che prevede la penetrazione di un liquido in un tessuto attraverso i pori o i fori nel tessuto stesso. La permeazione è il processo durante il quale una sostanza chimica liquida pericolosa passa attraverso il tessuto di un indumento protettivo a livello molecolare. La resistenza del tessuto alla permeazione può essere determinata misurando il tempo di permeazione e la velocità a cui la sostanza chimica pericolosa permea e viene rilevata sulla superficie interna del tessuto.

Per eseguire il test di permeazione e determinare i tempi di permeazione effettivi e normalizzati, sono stati selezionati il 40% di idrossido di sodio e il 18% di acido solforico, due sostanze chimiche utilizzate comunemente nel settore. Con un tempo di permeazione normalizzato maggiore di 480 minuti con queste due sostanze chimiche inorganiche a base di acqua, Tyvek® ha offerto una barriera 10 volte maggiore rispetto ai risultati medi dell'MPF, mentre SMS ha mostrato una permeazione immediata.

Sono stati eseguiti anche test di penetrazione e repellenza in base allo standard EN ISO 6530 che non hanno mostrato particolari differenze tra i tre materiali, ad indicare che la barriera ai liquidi dei tre materiali sembra essere di pari livello protettivo. Tuttavia, questo standard prevede un solo minuto di esposizione alla sostanza pericolosa, situazione che raramente si verifica in condizioni di lavoro.

Quando è stato eseguito il test per la permeazione in base allo standard EN ISO 6529 - Metodo A, che determina la resistenza dei materiali alla permeazione da parte di liquidi e gas, i risultati hanno dimostrato che il Tyvek® bianco offre una protezione a lungo termine di un massimo di otto ore per gli agenti chimici indicati in precedenza, avvicinandosi notevolmente a quanto richiesto in situazioni di utilizzo reali.

Tyvek® è un materiale eccellente in quanto le resistenti fibre continue in polietilene ad alta densità rimangono immutate e non contengono additivi o riempitivi. Questa superficie liscia è repellente ai liquidi e alle particelle e offre una barriera chimica molto elevata nella sua categoria. Anche dopo un'abrasione superficiale, il tessuto conserva una barriera di livello elevato in quanto l'intero spessore del tessuto costituisce la barriera stessa. Ciò significa che la contaminazione, sia che provenga dalla persona che indossa la tuta da lavoro o dall'ambiente in cui la persona sta lavorando, è ridotta al minimo e non compromette pertanto la protezione per prodotti o processi. Tyvek® è inoltre estremamente durevole, altamente resistente all'usura e all'abrasione, ma comunque traspirante e, a causa della superficie liscia del tessuto finito, rimane soffice al tocco ed estremamente flessibile, non limitando i movimenti.

La gamma di indumenti Tyvek® include Tyvek® 500 Industry, Tyvek® 500 Xpert e Tyvek® 600 Plus, Tyvek® 400 Dual e Tyvek® 500 Labo. L'ambizione finale di DuPont consiste nel proteggere ogni singola persona in ogni situazione prestando un'attenzione costante a tutti i dettagli. Per questo motivo Tyvek® fa la differenza.