L'UKAEA collabora con DuPont per ottimizzare la sicurezza

Gli operai di UKAEA vengono aiutati a indossare i DPI in un'area controllata prima di iniziare a lavorare e a toglierli in un'area sicura dedicata quando il lavoro è completato.

L'autorità per l'energia atomica del Regno Unito (UKAEA, United Kingdom Atomic Energy Authority) è responsabile dello smantellamento della centrale nucleare di Windscale, situata sulla costa occidentale della Cumbria. Entro il 2015, l'UKAEA prevede che tutti i restanti impianti nucleari che operano in un regime di sicurezza passiva che richiede un intervento minimo, e tutte le costruzioni associate, siano completamente demoliti. Per migliorare la sicurezza e la protezione degli indumenti protettivi indossati nelle strutture di esame post-irradiazione, e dimostrare la conformità ai rigorosi requisiti EN 1073-2 per la protezione contro le polveri radioattive, l'UKAEA ha scelto di collaborare con DuPont.

Modello per lo smantellamento dei reattori

Nel 1981, è stato disattivato il reattore avanzato raffreddato a gas di Windscale (WAGR, Windscale Advanced Gas-cooled Reactor) ed è stato rimosso tutto il materiale fissile. Il WAGR è ora un prodotto dimostrativo per lo smantellamento dei reattori. La struttura di esame e post-irradiazione del WAGR ospita una serie di cavità schermate in cemento. Originariamente costruite per trattare il materiale fissile fuori dal reattore e caricarne di nuovo al suo interno, ora contengono gli scarti di funzionamento rimanenti, i quali vengono reimballati e rimossi in preparazione allo smantellamento delle cavità stesse.

I materiali radioattivi sono visibili da un'area sicura (o facciata della cavità) attraverso finestre spesse 120 cm ciascuna contenente 700 litri di bromuro di zinco per proteggere gli operai dalle radiazioni. I tecnici nella facciata delle caverne azionano dei "manipolatori master-slave" per spostare i componenti all'interno delle cavità e tagliarli prima che vengano rimossi per essere imballati e stoccati. Il rischio di esposizione alle radiazioni sulla facciata delle cavità è estremamente minimo, in alcuni casi addirittura inferiore a quello che si verificherebbe in condizioni naturali.

Gary McMinn, Safety Advisor presso UKAEA Windscale negli ultimi dieci anni, spiega: "Nelle strutture di post-irradiazione (PIE, Post Irradiation Examination), i dispositivi di protezione individuale vengono indossati da ispettori della fisica sanitaria, operatori dello smantellamento generale, tecnici, elettricisti e installatori. Nonostante gli operai abbiano sempre indossato tute da lavoro protettive, scarpe di sicurezza, respiratori e guanti, il monitoraggio continuo e il feedback degli utenti hanno indicato che i dispositivi attuali non soddisfacevano i nuovi e più rigorosi standard richiesti. L'analisi ha dimostrato che era possibile migliorare i modelli degli indumenti e le procedure per indossarli e rimuoverli".

Soluzione Tyvek® su misura

Grazie alla stretta collaborazione con DuPont Personal Protection, è stata trovata una soluzione a tutti i requisiti degli indumenti protettivi UKAEA: il modello DuPont™ Tyvek® 600 Plus con calze e passanti pollice. Inoltre, sono state sviluppate e introdotte nuove procedure per indossare e togliere gli indumenti.

Tyvek® è stato scelto per la sua elevata protezione e resistenza alla lacerazione e all'abrasione e per la sua comodità. Inoltre, è antisfilacciamento, antistatico, resistente agli schizzi di sostanze chimiche fino a 0,12 bar, repellente a diversi liquidi inorganici a base d'acqua a bassa concentrazione e ha una superficie levigata che impedisce alle particelle solide di aderirvi. Tyvek® è costituito da milioni di fibre sottili e continue di polietilene ad alta densità flash spun e fissate a caldo in un tessuto traspirante.

  • L'indumento Tyvek® 600 Plus con passanti pollice e calze ha superato lo standard EN 1073-2, classe 2.
  • Il cappuccio dell'indumento consente di muovere la testa liberamente senza il rischio di rompere la tenuta del nastro adesivo del respiratore e il cappuccio.
  • Le calze integrali vengono indossate nelle scarpe o negli stivali di sicurezza per fornire una protezione aggiuntiva.
  • I copricaviglie vengono tirati sopra la parte superiore degli stivali o delle scarpe di sicurezza per fornire una protezione ulteriore.
  • I passanti pollice evitano che le maniche si alzino durante i movimenti.

Le prove sul campo di Tyvek® 600 Plus con passanti pollice e calze e la nuova procedura per indossarli e toglierli sono iniziate a Windscale a novembre del 2004. Il feedback ha presto indicato che i nuovi indumenti fornivano una vestibilità molto migliore e che la sicurezza e l'accettazione da parte degli operai nei confronti del prodotto superavano di gran lunga quelle dei dispositivi utilizzati in precedenza.

Gary aggiunge "Il feedback costante dei rappresentanti della sicurezza e degli utenti continua a confermare le prestazioni di Tyvek® Classic Plus con passanti pollice e calze. DuPont è ancora disponibile per risolvere problemi tecnici o apportare ulteriori modifiche che potremmo richiedere, per fornire indumenti protettivi per altre applicazioni e per suggerire innovazioni future che migliorino continuamente la protezione delle persone sul luogo di lavoro".

L'UKAEA è operativa in cinque contesti nel Regno Unito dedicati allo smantellamento delle centrali nucleari, alla tecnologia e alla ricerca e sviluppo. Seguendo il successo del nuovo Tyvek® 600 Plus con passanti pollice e calze a Windscale, il nuovo indumento è stato scelto come tuta protettiva monouso per tutti i siti UKAEA.

 

Per ulteriori informazioni sui siti nucleari, fare clic qui.